Architetti della storia

Dan:
Se dici a qualcuno un messaggio attraverso una storia, sarà più probabile che se ne ricordino. Sarà più forte, avrà un impatto emotivo su di loro, un impatto emotivo su di loro, e lo ricorderanno, lo incorporeranno, lo replicheranno. Ma questo non vuol dire quando lo fai, quando si tratta di teatro. È già una storia. Il fatto che siano tornati in classe e insegnino alla classe, questa è già una storia. Non è necessario parlare di nessuna storia per renderla una bella storia. La storia è già lì.

Dan:
La domanda è, se sei l’allenatore, se stai creando quell’esperienza … E suppongo che in ADAPT, ad esempio, nella certificazione di allenatore di livello 3, parliamo dell’esperienza profonda e di come gli allenatori davvero eccellenti vanno dentro creando esperienze profonde per le persone. Non si tratta tanto di migliorare o di migliorare. Ora stanno pensando: “Come posso creare un’esperienza profonda per coloro che avranno un impatto sulla loro vita?” Gli insegnanti più esperti di qualsiasi mondo, credo, sono solo alcune persone molto giovani. Mi stanno già guardando pensando: “Sono una certa persona nella loro storia”. Sono la guida o il mentore o il nemico o qualsiasi altra cosa, ma sono una persona nella loro storia. Sono nella mia storia, perché sono l’allenatore o qualsiasi altra cosa e li vedo come questo “.

Dan:
Come gestisci quella storia, che deciderà se la sessione è buona o no. Quindi, tutti gli allenatori sono narratori. Alcuni di loro sono semplicemente migliori di altri. Ad esempio, le nostre missioni notturne. Sono diversi in quanto lo sono … Li facciamo decisamente a tema. Abbiamo un tema e un … Diciamo loro, “Questa è la storia”, all’inizio e diciamo loro, “Questi sono i temi su cui lavoreremo e noi siamo la sfida che avete” proverai a superare “. Ed è fatto in modo molto serio, perché le storie possono essere molto serie. Ma quelli stanno sicuramente usando una storia di moda palese.

Dan:
Ma suppongo che la maggior parte delle sessioni di allenamento che eseguo non dicono necessariamente apertamente “Ecco la storia” e devi immaginare che stai lanciando stele da battaglia o altro. Ma non lo sanno, stanno creando una storia per le persone in quella sessione. Sono gli architetti della storia. E prima l’allenatore lo capisce, meglio diventerà, penso.