Guardando fuori dal parkour per programmare la formazione

Craig: Andy, data la tua completa comprensione del fallimento, parliamo di come lo trasformi in strumenti? Non solo cosa ne hai fatto e come vedi una via da seguire, ma come lo vedi? E poi cosa pensi prima e dopo? Quindi a un certo punto non sei sicuro di cosa fare al riguardo, il che è molto importante perché se non sai di essere incerto, questo è il passo che ti manca. Quindi, una volta che sai di non esserne sicuro, qual è la vera cosa successiva? Quale pensiero è cambiato e come stai andando avanti per provare a scavare o capovolgerlo?

Andy: Sì. Quindi, credo al prossimo passo e, ancora una volta, non sono completamente sicuro di questo, ma vedrò come va. Ma ora è il momento in cui penso che gli allenatori debbano guardare fuori dal parkour, dall’allenamento da uomo forte, dal sollevamento pesi, dal sollevamento olimpico, persino dal crossfit-

Craig: corsa a lunga distanza, giusto?

Andy: Sì. Corsa a lunga distanza, tutte queste cose. Questi ragazzi vanno avanti da molto tempo. Stanno andando da molto, molto tempo. E i loro allenatori, sanno cosa stanno facendo. Sanno come rendere le persone più forti. Bene, quelli migliori lo fanno. Ora sto guardando più verso quello. Sto guardando l’effettivo allenamento degli uomini forti. Sto guardando l’allenamento e la programmazione della forza reale. Come programmare correttamente e poi provare a tradurlo in parkour, che in realtà è piuttosto difficile quando si osservano movimenti specifici perché i nostri movimenti di solito non sono solo una parte di esso.

Craig: Sì. Una pianura e una diversa.

Andy: è matto. Voglio dire che guardi una specie di libri di testo su come fare uno squat e questo in pratica sta sollevando qualcosa. Quindi ora provi e programmalo per quello. Allora capisci, per me va bene. Non è troppo difficile da programmare. Ma poi inizi a guardare Kong, oh mio Dio, ci sono circa quattro fasi del movimento e-

Craig: Bench press, la dinamica pressa da banco negativa che si trasforma in un salto di scatola, non lo so.

Andy: Sì. Bene, intendo quando inizi a pensare che, okay, un Kong può avere tre diversi punti di ingresso che vanno su di esso, andando lateralmente e scendendo-

Craig: [impercettibile 00:14:58] questa visione di Chris Keighley che fa i Kong sui paraurti di parcheggio, [impercettibile 00:15:04] pensa, chi avrebbe Kong alto sei pollici [non udibile 00:15:07]? Ma poi ho provato a farlo ed è davvero difficile.

Andy: Sì. Esattamente. C’erano così tante variabili in questo. Quindi, guardando un allenatore di forza e come programmano qualcuno che sta meglio in tozzo, è davvero un bene per noi perché penso che inizi a capire, okay, perché stanno facendo quello che stanno facendo? Perché stanno facendo fare alle persone il numero di ripetizioni che stanno facendo? Quali sono le variabili in termini di stress sul corpo? Quanti set fanno, quante ripetizioni fanno, come lo misurano attraverso il volume anziché set e ripetizioni e quale dovrebbe essere quel volume, e tutte queste cose.

Andy: Che cosa raccomandano anche in termini di riposo e perché riposano, per quanto tempo riposano, tutto questo tipo di cose è molto, molto importante, perché se ora stai facendo precisioni e stai facendo precisioni a salto largo, e tu ‘ stai iniziando ad arrivare al punto in cui stai pianificando, cosa fa la maggior parte delle persone, o si atterranno a qualsiasi cosa abbiano pianificato o avranno un infortunio e poi andranno, dimenticandolo. Passeranno a qualcos’altro.

Andy: con l’allenamento della forza, non è così che funziona. In realtà, dovrei forse ignorare ciò che gli allenatori della forza classificano come un principiante, un intermedio e un avanzato e poi un praticante d’élite. E mi piace davvero molto. Un principiante è qualcuno a cui è possibile impartire un addestramento all’interno di una sessione e hanno bisogno della quantità raccomandata di recupero, che è di 48-72 ore di recupero da ciò che è accaduto in quella singola sessione. Una persona intermedia è il luogo in cui è necessario accumulare più di una sessione di allenamento, quindi tra due o tre o quattro, per ottenere la stessa quantità di risposta al recupero. Una persona avanzata richiede tra una settimana e un mese di allenamento, e poi le persone di livello olimpico d’élite, devi programmare sei mesi più un allenamento per ottenere un piccolo cambiamento nel loro corpo per renderli più forti, giusto?

Andy: Mi piace perché non dipende da niente che tu sia capace di fare. Non importa quali tecniche stai facendo, non importa nulla. Tutto ciò che conta è quanta intensità sei in grado di assumere. Questo è tutto. Questo è ciò che classifica un principiante o un intermedio o quant’altro. Ora, per noi, se stiamo facendo ampi salti e siamo arrivati ​​al punto o uno studente è arrivato al punto in cui non importa quanto ampio salto facciano in una sessione, beh, tutto ciò che mi dice è che sono non hanno dato abbastanza intensità alla loro sessione per suscitare una risposta. Quindi ora dobbiamo capire come possiamo ottenere una risposta e programmarla, giusto? E questo è un po ‘come ora si nutre di nuovo nel parkour.

Andy: Ci sono ovviamente come Kong, oh mio Dio, come programmate o suscitate una risposta per convincere qualcuno a stare meglio a Kong? Ora, dobbiamo scomporlo. Dobbiamo renderlo più granulare. Dobbiamo capire, okay, è questo … C’è una parte di salto. C’è una parte di attesa nel mezzo, o un rallentamento o una parte di accelerazione, e poi c’è una parte di atterraggio. Ora lo scomponiamo. Scopriamo, okay, come si può ottenere una risposta in termini di rendere il salto più duro, la presa più dura, la caduta e l’atterraggio più difficile, e ora possiamo iniziare a programmarlo. Questo è quello che ora sto iniziando a guardare e capire come posso fare in modo che le persone di alto livello abbiano un cambiamento tanto quanto un principiante.