Mostri e balli

Charlotte:
  Sì, sei rapidamente al centro di ciò che sei in questo allenamento e puoi evitarlo in altre aree dell’allenamento perché non dovrai adottare la paura tutto il tempo. Non appena hai paura, devi incontrarti. E potrebbe non piacerti quello che vedi e alcune voci che hanno iniziato potrebbero rivelare aree che hai evitato per un po ‘. E questo è certamente il caso per me con Parkour. Sono riuscito ad allenarmi con forza e forma fisica e mi sono allontanato dal crossfit perché non avevo nulla da fare.
  
  Craig:
  Dai da mangiare al mostro, no?
  
  Charlotte:
  Già. Non era buono Detto questo, ecco perché qualcosa in Parkour mi permette di gestire queste cose. Ed è per questo che non posso evitarlo. Chiedo sempre agli allenatori, mi butti un osso qui. Dimmi che non è solo per me. Dimmi che non sarò mai bravo in questo. Per piecere.

  Craig:
  Nessuno te lo dirà Charlotte.
  
  Charlotte:
  Per favore, fammi un favore. Perché renderebbe la vita molto più semplice. Ma c’è, A, quella parte di me che vuole essere brava in questo. Anche l’ex ballerina in me vede la creatività, la coreografia, il bellissimo movimento dentro di lei, l’atletica leggera e c’è un genere, mi piacerebbe muovermi in questo modo. Vorrei poterlo fare. Ma ci sono così tanti tipi di strati che presuppongono il taglio. E in qualche modo non importa. Ed è la mia costante frustrazione, mi sto allenando per essere una bestia e tuttavia, in termini di parkour, ci sono così tante cose che non posso fare. E la mia forza fisica e il mio atletismo sono cazzate da parkour perché la mia paura delle cose mette un freno alle mie capacità fisiche. Quindi è un enigma perpetuo per me, perché fino a quando non riesco a gestire lo spazio della mia testa, il mio corpo non può fare quello che dovrebbe fare. Sì, è davvero fastidioso.
  
  Charlotte:
  Qualcuno mi aiuta in questo. Ma alla fine, significa che il parkour è essenzialmente un modo di fare terapia. Mi fa … non mi fa perché ho scelto di farlo. Ma mi richiede di interagire con me stesso e gestire queste cose. E finché non lo faccio, il mio progresso fisico sarà modesto, ma non sarà quello che potrebbe essere, perché la mia testa mi infastidisce sempre. E so che molte altre persone lo fanno, quindi spero di sentire che ciò significa che le persone non si sentono come le altre, sono diverse. Perché in realtà, penso che la maggior parte delle persone la pensi così.
  
  Craig:
  Sarei d’accordo
  
  Charlotte:
  Ma sì, che tu sia pronto o no. Imploro il popolo di … Tutto ciò che ti spaventa, ciò che suscita quei sentimenti è probabilmente la direzione in cui dovresti andare. Non andare via. Rimani un po ‘più a lungo, attendi che l’adrenalina si dissipi, risolvi tutto nel processo e forse la prossima volta puoi fare un passo ulteriore. È certamente la mia speranza.
  
  Craig:
  Quindi immagino che tu sia d’accordo, ma correggimi se sbaglio, questo parkour, quando esci e lo fai, puoi dividerlo in due categorie di base. Una di quelle categorie è che sto solo facendo fisica, sto diventando più forte e migliorando la mia tecnologia, ma non sto davvero lavorando su quell’elemento di cui stiamo parlando, su quella parte della sfida personale. E ti farò una domanda grammaticale. Ci sono attività specifiche che fai e esci intenzionalmente dalla parte più difficile? O cade su di te e sei tipo, oh, ecco questo mostro-
  
  Charlotte:
  No, perché suppongo che
  
  Craig:
  O esci, dov’è il mostro, mi tuffo?
  
  Charlotte:
  No No No No Dio no. Non sono in questa fase. Molte cose mi spaventano davvero. Mi terrorizza davvero. Ma perché sfruttano anche questa sensazione di non essere abbastanza. Come persona in grado di pulire e scuotere il suo peso, saltare su un marciapiede non dovrebbe essere spaventoso, ma la mia idea di come dovrebbe essere, come dovrebbe essere, come dovrebbe essere, della sua perfezione e della mia incapacità di ricreare quella visione è un arresto completo alla fine della frase. Quindi, non ho bisogno di fare la “grande cosa”. Non ho bisogno di andare da nessuna parte … Non riesco ad avvicinarmi a queste cose perché diventa emotivo e diventa molto appiccicoso molto rapidamente. Perché voglio essere bravo nel parkour, qualunque cosa significhi. Voglio avere un’espressione della mia fisionomia che mi sembra corrisponda a questo

Meet the team: Miguel

It is a true privilege to be able to listen, really listen, to the stories of such incredible individuals that Movers Mindset brings to each episode. Everyone has a story and with so many distractions all around, it has become more difficult than ever to just sit and connect with someone for a moment. Movers Mindset shows the true value of conversation and serves as a reminder that stories, are our most powerful tools.

~ Miguel – Pieces together all things audio