Parkour Vision

Tyson:
Si. Quindi, questo è il motivo per cui abbiamo chiamato l’organizzazione Parkour Visions perché per me una delle cose più potenti per entrare nel parkour è stato il modo in cui ha cambiato la mia visione del mondo intero. Potrei divertirmi semplicemente camminando per la città e immaginando tutte le diverse cose che potrei fare in quelle aree, e questo mi ha anche portato ad afferrare ogni ringhiera che ho visto per testare quanto fosse forte, e semplicemente passando le mani la trama di cose diverse in modo che potessi avere un’idea di “Oh, tende ad essere scivoloso quando è polveroso. Questo sembra essere molto meglio” e fare quel genere di cose ogni giorno, non importa quando fosse che sono andato. Avevo sicuramente pensato: “Beh, merda. Avrebbero dovuto farlo e poi questa ringhiera sarebbe stata molto, molto più forte e sarei stata in grado di saltarci sopra”, anche se fossi solo saltandoci sopra nella testa e non ho avuto il tempo di farlo allora, mi delude ancora il fatto che non l’hanno fatto in quel modo. E così, avendo questi pensieri costantemente costantemente, sono sicuro che ho influenzato il modo in cui sarei arrivato a progettare e costruire ostacoli.

Craig:
Sto pensando, o quei pensieri sono ciò che ti ha spinto a … Sto indovinando le persone che lanciano argilla, non hanno iniziato dicendo: “Vorrei fare pentole”. Iniziarono “Sono attratto a formare forme da macchie amorfe” e i pittori partono dalla stessa visione. Quindi, sto iniziando a sentirmi più come te e l’artista che un costruttore di cose. Il tuo mezzo sembra essere di legno compensato e viti. Forse dovremmo parlare della distruzione di detti oggetti, penso che sia stato davvero un bel modo di presentare quel materiale se vogliamo andare anche lì. Mi piace dire cose che le persone che stanno ascoltando non hanno idea di cosa sto parlando e poi semplicemente non tornano da loro come “Bummer, avresti dovuto essere lì.” Ma se vuoi parlarne, potrebbe essere divertente parlarne, dato che ho accennato a qual è la tua arte di ritiro presentata, per parlare del perché hai pensato, ti metterò le parole in bocca, perché hai pensato di distruggere oggetti, temporanei, non distruggendo l’edificio fisico, ma distruggendo lo scopo costruito parkour piccoli mini esempi di oggetti, perché hai pensato che sarebbe stato un ottimo modo per insegnare alle persone?

Craig:
Perché penso sia abbastanza chiaro che non avresti bisogno di farlo. Potresti solo immaginarlo e dire “Non funzionerà. Ecco, funziona nella mia testa. Okay, costruiscilo.” Non è più necessario distruggerli.

Tyson:
Si. C’erano due cose che stavo cercando di realizzare con la fase di esperimento distruttivo di quel seminario. Uno di questi è che ho il consiglio di dare alle persone che venivano da qualche parte, forse l’ho inventato, forse qualcun altro mi ha detto che è così che dovrebbe essere fatto, come un capo verso quando ho iniziato a costruire correttamente questi cose, e trasmetterei quel consiglio e la gente lo accetterebbe come il Vangelo. Ne sarei sempre un po ‘preoccupato perché è come, beh, non so davvero cosa sto facendo. Ho sperimentato, queste sembrano idee piuttosto buone, ma non so necessariamente che dovresti prenderlo, dato che questo è l’unico modo in cui dovresti andare. Forse dovresti sperimentare di più. Quindi, è stato un test alcune di queste cose. Quindi, avevamo un compensato da mezzo pollice contro un compensato da tre quarti di pollice, che è una delle cose come il compensato da mezzo pollice è molto più economico e sembra che potrebbe essere abbastanza forte.

Craig:
Sì, ma il compensato da tre quarti di pollice è molto più forte.

Tyson:
Ed è quello che abbiamo scoperto è che, sì, si romperà molto molto più facilmente in determinate situazioni in cui abbiamo avuto un momento molto più difficile rompendo i tre quarti di pollice. Ma poi abbiamo anche scoperto che i diversi compensati si rompono in modi diversi, il che è stato interessante essere in grado di differenziarli. Non stavamo necessariamente ottenendo tutta la fisica, come risultati sperimentali perfetti, ma quello che volevo mostrare alla gente era come hai un’idea generale di queste cose. Quindi, è come se avessi raccomandato le viti non necessariamente perché conosco enormi quantità di viti, sono abbastanza interessato dalle viti e ne conosco una discreta quantità, ma-

Craig:
Forse più di quanto tu voglia ammettere, giusto?

Tyson:
Per l’analogia, faccio una raccomandazione perché ne ho acquistati un sacco e li ho semplicemente spezzati in diversi modi per vedere quali caratteristiche fisiche avevano perché sapevo che alcuni di questi sarebbero stati più utili per gli altri per il tipo di ostacoli che stavamo facendo .

Craig:
All’inizio, non l’ho detto perché viene registrato più tardi, ma all’inizio degli episodi del podcast dico che intervisto gli appassionati di movimento per scoprire chi sono, cosa fanno e perché lo fanno. Quindi, vuoi indovinare cosa ti chiederò adesso? So chi sei, so cosa fai, voglio sapere perché costruisci ostacoli di parkour?

Tyson:
Quando ho iniziato a dedicarmi al parkour, mi ha incuriosito perché era molto più aperto e gratuito di molti sport che avevo praticato. Avevo fatto molti, molti sport diversi. Starei con loro per circa un anno e poi mi sentirei in qualche modo costretto da loro o solo che non era la soluzione giusta. Ero davvero entusiasta del parkour con la libertà che permetteva e il potenziale apparentemente illimitato che c’era. Nessuno sapeva quali fossero i limiti massimi per nessuno dei movimenti. Erano costantemente cambiati e rotti e nuovi e interessanti modi di muoversi venivano inventati o scoperti continuamente. Quando arrivò al punto di costruire ostacoli per supportare le classi che stavamo correndo, ho iniziato a vedere lo stesso percorso aprirsi in termini di se posso mettere un muro inclinato ovunque che voglio all’interno di questo spazio, all’improvviso posso fai tanti altri tipi di movimento.

Subscribe to get Movers Mindset updates by email

We’ll keep you posted with what we’re up to.
No strings attached.