Raggiungendo oltre l’io

Andy Fisher: Sì, esattamente, ed è ancora lì fino a un certo punto. Dan ha questa grande distinzione tra la sessione di allenamento e la sfida. Se non sai se puoi completarlo, è una sfida, ma se sai che puoi farlo, non è una sfida, è solo allenamento. Ho sempre cercato di spingere e affrontare le sfide. Io, un paio di anni fa, ho fatto il maggior numero possibile di burpees entro sei ore, per raccogliere fondi per beneficenza.

Andy Fisher: doveva raccogliere fondi per avere un pozzo scavato in Congo per i popoli pigmei che soffrivano inutilmente di dissenteria. Non sapevo quante potevo fare, e l’appuntamento è accaduto la settimana prima, ed ero un insegnante ospite lì che insegnava autodifesa, e mi sono slogato un dito, mentre lo istruivo, e qualcuno si è appena scontrato, e io è rientrato. Non è stato così male come avrebbe potuto essere.

Craig: hai ancora danni ai tessuti molli.

Andy Fisher: Esatto, sapevo di avere 1500 burpees da fare nelle sei ore. Non avevo idea di poterlo fare, ma è solo un bel numero tondo, e …

Craig: Cosa divide in burpees, quanti secondi per burpee è quello?

Andy Fisher: Sai cosa, non è stato … Se lo fai in questo modo, non sembra troppo oneroso, non è stato così male. Ma il problema era che dopo le prime due ore ho iniziato a fare i crampi, e stava cercando di assicurarmi che potessi ancora rimanere a volume mentre eliminavo i crampi, e con tutto questo. Fai qualsiasi cosa per il volume, dopo un certo punto. Per me era circa il punto di quattro ore, il tuo corpo dice “Okay, non ti fermerai. Va bene, porterò via i crampi.”

Craig: Sì, vero? “Oh, non stai scherzando.”

Andy Fisher: Sì, sì, sì. “Lo farai.” In realtà ho accelerato nelle ultime due ore, quelle due ore in mezzo hanno fatto schifo e non ce l’ho fatta. Un altro esempio di qualcosa in cui non ho raggiunto il mio obiettivo, penso di essere arrivato verso il 1350. Ero timido rispetto al 1500, ma era il non sapere se potevo completarlo, che mi ha attratto al progetto. Perché entri in uno spazio diverso, e per me, c’è qualcosa di veramente bello e grazioso nell’essere in quello spazio in cui ti stai alzando, su una frontiera che dice “Scopriamo semplicemente cosa succede, sono aperto a qualunque cosa possa accadere. ”

Andy Fisher: Quello in cui sono migliorato è che non provo vergogna per non aver fatto 1500. Ho fatto 1350 andando oltre me stesso, e se non fossi entrato con l’intenzione di 1500, non avrei potuto probabilmente non avrei fatto il 1350. La mia efficacia è diventata più compassionevole se non altro. Questo è probabilmente l’unico cambiamento, la mia ambizione è sempre fuori dai guai. Continuo a mirare ben oltre ciò di cui sono effettivamente capace.

Subscribe to get Movers Mindset updates by email

We’ll keep you posted with what we’re up to.
No strings attached.