Schermo Zen

Dan:
Si. E poi penso a me che quell’abilità sia l’abilità che penso sia davvero importante sviluppare. E per me, si tratta di ogni giorno. Ora, la meta per me è come gestirò il mio tempo? Perché hai solo un certo periodo di tempo nella vita, e cosa penso sia abbastanza importante per dare la priorità in un determinato giorno, in senso granulare, in una determinata settimana e un anno? Quindi, quasi come la programmazione. Qual è il tuo microciclo, qual è il tuo macrociclo, mesociclo? E come stai decidendo cosa è abbastanza importante da dedicare al tuo tempo? Perché se non decidi, il tuo telefono e i social media decideranno per te. E poi sei per il capriccio del destino. Voglio dire, allora non sceglierai nulla.

Dan:
Penso che l’abilità sia davvero importante da sviluppare, ed è quella su cui lavoro di più. Non è una questione di cosa mi allenerò ora, così tanto, perché il mio allenamento è sempre, in qualche modo, organico e continuo. Ora è una questione di quanto tempo dedicherò alla formazione e quanto tempo dedicherò ad altre cose e allo sviluppo del progetto, eccetera, eccetera. E non proiettare lo sviluppo, tempo libero, quel genere di cose.

Dan:
Penso che sia un’abilità davvero difficile da sviluppare, e penso che sempre più quell’abilità debba essere insegnata in giovane età. Perché alle persone non viene insegnato quel genere di cose e crescono con il telefono legato alla mano. E penso di aver sentito di recente che l’adulto medio tocca il telefono 3000 volte al giorno.

Craig:
Posso assolutamente crederci. E sì, ci sono così tante di quelle piccole pepite che potremmo scoprire che sono tutte vere e spaventose. Una delle cose che ho fatto e non ricordo quando. Forse l’ho fatto due anni fa. Sono andato e ho preso il mio telefono … Sto tirando fuori il mio telefono qui in modo che Dan possa vedere che non sono pieno di merda. E questa è la schermata principale sul mio telefono. È completamente vuoto. Non ci sono app su di esso.

Dan:
Schermo Zen.

Craig:
Tutte le app vivono sulla destra e io … Oh, hai lo stesso schermo?

Dan:
Oh no Stavo per dire che è uno schermo zen. È davvero fantastico-

Craig:
Sì, è completamente vuoto. È solo lo sfondo del telefono. E lo apro, mi tiro in basso per cercare e apro l’app che stavo cercando. E quando hai detto 3000 … ho appena letto un articolo. Disse di provare questo. Apro il telefono tante volte. Lo apro e sto guardando uno schermo vuoto. E io sono tipo “Per cosa ho aperto il telefono? Non lo so.” Chiudi il telefono L’ho fatto centinaia di volte al giorno. Sono tipo “Sto fissando di nuovo il mio telefono vuoto. Perché lo sto facendo? Oh mio Dio. Sono un esperto …”

Craig:
Non so se l’ho fatto 3000 volte, ma è letteralmente il caso. E ho fatto l’esperimento su me stesso. Sposto tutte le app dalla parte anteriore, aprirò il telefono e invece di colpire la F per Facebook, andrai a dire “Oh, non vedo l’indicazione visiva. Cosa ci faccio qui? ” E adesso-

Dan:
Pazzo.

Craig:
Si. Funziona totalmente. Adesso alzo il telefono, scorro verso il basso. E sono anche diventato più veloce nella ricerca, quindi posso aprire il telefono, trovare la mia app meteo, guardare il tempo, scorrere, quindi chiuderlo più velocemente di quanto potessi fare prima, perché ero solito distrarmi. Mi piaceva, sto guardando “Oh, c’è la F. Potrei andare su Facebook.” Vorrei entrare. Vorrei poter pensare a dove l’ho letto. La mia ipotesi sarebbe che fosse Leo Babauta, quel tizio delle abitudini Zen. È probabilmente da lì che l’ho preso, uno di quei ragazzi.

Dan:
Amico, è un’ottima idea.

Craig:
È brillante. Se sei nel suono della nostra voce e stai pensando che suoniamo come se avessimo senso, provalo. Vai sul tuo telefono. Prende il fastidio di spostare tutte le app, creare uno schermo vuoto sul davanti e quindi vedere cosa fa al tuo telefono. Il mio iPad è allo stesso modo, il mio Mac è allo stesso modo, il desktop è completamente chiaro. Il dock è inattivo e avvio solo app per comando, spazio, cerco l’app e la porto in primo piano. È sempre su richiesta. Ma il telefono ha aperto gli occhi.

Dan:
E questo è un esempio. Voglio dire, è un piccolo cambiamento, giusto? Questo è un piccolo cambiamento. Ma quel piccolo cambiamento potrebbe essere la cosa che effettivamente crea un effetto a cascata di cambiamenti per qualcuno. È davvero importante avere solo la disciplina per dire “Bene, ho intenzione di fare un cambiamento” e farlo. E poi questo può avere un effetto enorme perché libererà due ore della tua giornata, perché ora non stai cercando senza pensare. E poi in quelle due ore puoi fare altre cose interessanti, in modo da creare altri buoni cambiamenti.